Il successo passo dopo passo

La casa madre Dallmayr di Monaco ha alle spalle oltre tre secoli di storia. I due stemmi di bronzo sulla facciata dell'edificio rappresentano una promessa di qualità che l'azienda familiare dalla lunga tradizione vuole onorare al meglio. E questo resterà invariato anche in futuro.

Segui la linea temporale da oggi a ritroso nel tempo...

Oggi

Il Delikatessenhaus Dallmayr è una calamita per i visitatori: ogni anno, questa istituzione nel cuore della città attira più di 1,5 milioni di persone da tutto il mondo e altrettanti abitanti di Monaco.

Grazie a prodomo, il suo brand di altissima qualità, il caffè Dallmayr è annoverato tra i prodotti di marca leader sul mercato del caffè tedesco. Nuovi prodotti in linea con i tempi, come Dallmayr Crema d'Oro e Dallmayr French Press Selection ampliano l'assortimento.

Dallmayr Vending & Office
sta diventando fornitore leader in Germania per tutto il piacere del caffè premendo un semplice tasto. Sono più di 50.000 i distributori automatici Dallmayr che sono stati installati in 14 paesi dell'Europa e del Vicino Oriente.

Nonostante la crescita degli ultimi anni, Dallmayr è rimasta un'azienda a conduzione familiare, ancora oggi gestita personalmente dai suoi titolari, Georg Randlkofer (responsabile del Delikatessenhaus e del ramo Party & Catering) e Wolfgang Wille (responsabile del ramo caffè e della divisione Vending & Office) , con l'aiuto dei più giovani .

1991

Un passo verso l'estero: i primi distributori automatici Dallmayr vengono installati in Europa centrale e orientale.

1985

Ristrutturazione: il ramo caffè viene fatto confluire nella nuova Alois Dallmayr Kaffee oHG.

1977

Nuova gestione: Wolfgang Wille, figlio di Konrad Werner Wille, e Georg Randlkofer, pronipote di Anton e Therese Randlkofer, rilevano la gestione aziendale.

Anni Sessanta

Fondazione del servizio di distributori automatici Alois Dallmayr:
Dallmayr è una delle prime aziende in Germania a sviluppare prodotti di qualità per distributori automatici. Si posa così la prima pietra per il servizio di distributori automatici Alois Dallmayr.

Konrad Werner Wille crea la specialità prodomo, che presto entusiasma gli amanti del caffè bavaresi.

Anni Cinquanta

Ricostruzione e primi successi:
l'edificio Dallmayr risplende con la sua facciata artistica. Il ramo caffè si evolve con successo e, entro breve, il buon nome dell'azienda viene associato in egual misura alle specialità gastronomiche e al caffè.

Anni Quaranta

Distruzione:
la guerra porta con sé una catastrofe. La casa madre nella Dienerstraße viene completamente rasa al suolo. Paul Randlkofer e Konrad Werner Wille si dedicano anima e corpo alla sua ricostruzione.

1933

Inizio dell'era del caffè: Konrad Werner Wille, diciannovenne esperto di caffè di Brema, crea un ramo speciale per il caffè all'interno di Dallmayr. Compra il caffè verde, lo tosta personalmente e ne organizza la vendita. Nasce così il concetto di marca del caffè Dallmayr.

1931

Periodo difficile: l'incessante situazione economica negativa dopo il venerdì nero mette a dura prova Dallmayr. Il Delikatessenhaus cerca un pilastro d'appoggio e punta sul caffè.

1912

Progresso e ampliamento: il negozio viene ampliato più del doppio, impiegando circa 70 dipendenti.

Attorno al 1900

Fornitrice della Casa Reale Bavarese: alla guida dell'abile Therese Randlkofer, Dallmayr fa presto parte delle migliori gastronomie europee. Il negozio riceve il titolo di fornitore ufficiale della Casa Reale Bavarese e annovera tra i propri clienti la casa imperiale tedesca e altri 14 principati e case reali d'Europa.

1895

Una donna al comando: Alois Dallmayr vende l'azienda e il negozio ad Anton Randlkofer. In seguito alla sua morte, solo due anni dopo, a rilevare la gestione è la vedova Therese Randlkofer. Un evento sensazionale per l'epoca: un direttore d'azienda donna!

1870

Alois Dallmayr: il negozio riceve il suo nome odierno dal titolare e commerciante Alois Dallmayr di Wolnzach, nell'Hallertau.

Alois Dallmayr

Attorno al 1700

Gli esordi: la prima citazione del negozio, in seguito chiamato "Dallmayr", risale al 1700. All'epoca, il commerciante di Monaco Christian Reitter gestiva un negozio.

Our website uses cookies. For further information, please click here. By clicking the button I agree, you consent to the use of cookies.